Home » Romanticismo E La Pittura: Natura, Simbolo, Storia by Alfredo De Paz
Romanticismo E La Pittura: Natura, Simbolo, Storia Alfredo De Paz

Romanticismo E La Pittura: Natura, Simbolo, Storia

Alfredo De Paz

Published 1992
ISBN : 9788820721282
Hardcover
580 pages
Enter the sum

 About the Book 

Nell’epoca delle rivoluzioni, fra la fine del XVIII e i primi decenni del XIX secolo, la vita culturale e spirituale dell’Europa fu attraversata da mutamenti storici ed antropologici essenziali.Il sentimento della natura, la spontaneità delleMoreNell’epoca delle rivoluzioni, fra la fine del XVIII e i primi decenni del XIX secolo, la vita culturale e spirituale dell’Europa fu attraversata da mutamenti storici ed antropologici essenziali.Il sentimento della natura, la spontaneità delle emozioni, la passione amorosa, la nazionalità, l’eroismo, la libertà, la diversità divennero oggetto di rinnovata attenzione da parte degli individui più sensibili producendo, così, un nuovo modo di essere nella cultura e nell’arte. Tale tendenza che auspicava, al contempo, il recupero della tradizione e una propria identità controcorrente viene indicata con una parola carica di valenze e di significati sempre nuovi: romanticismo.Nell’età romantica - come bene emerge dalla ricostruzione globale messa a punto in questo volume - la pittura europea si manifestò come una forma d’arte plurale e perciò, di volta in volta, naturalistica, storica, simbolica, mistica. Un’arte radicata, in modo profondo, nella civiltà filosofica, letteraria e musicale del tempo, le cui espressioni costituiscono uno degli archetipi fondamentali della spiritualità dell’Occidente.La pittura del romanticismo - attraverso le poetiche di Runge e di Friedrich, di Géricault e di Delacroix, di Füssli e di Blake, di Constable e di Fontanesi, di Turner e di Goya, nonché di altri artisti - può essere legittimamente considerata come un’arte nello stesso tempo innovativa, in rapporto alla propria epoca e, quindi, allo stile neoclassico, ed inaugurale, in rapporto alla modernità successiva in un percorso che, dagli inizi dell’Ottocento, giunge fino alle avanguardie del XX secolo.